Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
GESAAF Dipartimento di Gestione dei Sistemi Agrari, Alimentari e Forestali
Home page > Dipartimento > Area Riservata > Guide e procedure > Brevi note informative sulla sicurezza sanitaria

Brevi note informative sulla sicurezza sanitaria

a cura di Giulia Fiorini


Ritenendo cosa utile oltreché opportuna, qui di seguito, sono riportate alcune norme e comportamenti da prendere in considerazione in caso di emergenze sanitarie.

Anche se, in Dipartimento, sono stati designati più lavoratori, responsabili del Primo soccorso, adeguatamente formati:

  • Sede Cascine: Veronica Alampi Sottini, Riccardo Lisci

  • Sede Quaracchi: Stefano Camiciottoli, Leonardo Conti, Fabio Fabiano, Alberto Pierguidi

  • Sede Donizetti: Paola Domizio, Monica Picchi

ogni lavoratore deve prendersi cura della propria sicurezza e della propria salute e di quella delle altre persone che si trovano sul posto di lavoro.

Nessuno di noi è esonerato, indipendentemente dalla propria qualifica e preparazione, dal prestare soccorso secondo quanto recita l'art. 593 del Codice penale (pur con un linguaggio superato) salvo il caso in cui l'intervento porti nocumento per l'incolumità e la vita del soccorritore.

Art. 593 del C.P.

" (Omissione di soccorso) Chiunque, trovando abbandonato o smarrito un fanciullo minore degli anni dieci, o un'altra persona incapace di provvedere a se stessa per malattia di mente o di corpo, per vecchiaia o per altra causa, omette di darne immediato avviso alle Autorità, è punito con la reclusione fino a tre mesi o con la multa fino a lire seicentomila.

Alla stessa pena soggiace chi, trovando un corpo umano, ovvero una persona ferita o altrimenti in pericolo, omette di prestare l'assistenza occorrente o di darne immediato avviso all'Autorità.

Se da siffatta condotta del colpevole deriva una lesione personale, la penale aumenta; se ne deriva la morte la penale è raddoppiata".

In caso di necessità occorre rivolgersi subito ai colleghi incaricati del pronto soccorso tenendo presente, nel caso in cui i tempi dovessero protrarsi, che è bene telefonare al più presto al 118 fornendo, come richiesto attraverso l'intervista telefonica, l'esatta localizzazione dell'evento: comune, frazione, via; il numero di telefono; la descrizione di cosa è successo. Sarà la centrale 118 a dare le necessarie istruzioni pre - arrivo e a scegliere il mezzo di soccorso più adeguato. Rispondere all'operatore della centrale non è una perdita di tempo.

Sarà l'incaricato del pronto soccorso ad attivare le manovre salva vita e, in caso di necessità, allertare la centrale essendo a conoscenza dei protocolli da attivare.

Da tenere presente che, in caso di perdita di coscienza, chiunque intervenga non deve somministrare bevande alcoliche, e non, o zuccherate. Si limiti a slacciare cinture e altri indumenti oppressivi e ad allontanare le persone.

Questo il riepilogo dei numeri di Emergenza che è bene conoscere e tenere in evidenza.

SANITARIA 118

VIGILI DEL FUOCO 115

SOCCORSO STRADALE 116

POLIZIA, CARABINIERI, VIGILI URBANI 112 - 113

 
ultimo aggiornamento: 04-Ott-2017
Unifi Home Page

Inizio pagina