Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
GESAAF Dipartimento di Gestione dei Sistemi Agrari, Alimentari e Forestali

PROGETTO SMASH

Durata: 15/03/2018 – 14/03/2020

Finanziamento: Regione Toscana-  POR CReO FESR Toscana 2014 - 2020 AZIONE 1.1.5 sub azione 11 - RS 2017 Progetti Strategici di ricerca e sviluppo Bando 1

Responsabile scientifico: Prof. Marco Vieri, AGR/09

Partenariato: EDI PROGETTI E SVILUPPO S.r.l., YANMAR R&D Europe S.r.l., DORIAN srl, BASE srl, SEINTECH srl, AVMAP srl, COPERNICO srl, Dott. GIUNTINI FILIPPO, DIPARTIMENTO DI GESTIONE DEI SISTEMI AGRARI ALIMENTARI E FORESTALI DELL’UNIVERSITÀ DI FIRENZE, SCUOLA SUPERIORE DI STUDI UNIVERSITARI E DI PERFEZIONAMENTO SANT’ANNA, IIT FONDAZIONE ISTITUTO ITALIANO DI TECNOLOGIA.

Descrizione dell’operazione con finalità e risultati attesi:

Il progetto SMASH ha l’obiettivo di realizzare un ecosistema robotico collaborativo, modulare ed integrato per il monitoraggio e la gestione sostenibile delle colture agrarie, nell’ottica dell’applicazione dell’Agricoltura di Precisione. Il progetto fornirà gli strumenti tecnologici per affrontare e risolvere alcune problematiche riguardanti la sicurezza alimentare (e.g. nitrati) e la sostenibilità ambientale (e.g. pesticidi) di colture di vario tipo, partendo da 2 casi studio: vite e ortaggi. L'ecosistema robotico sarà costituito da differenti moduli: una unità mobile terrestre (AgroBot), un unità di monitoraggio del suolo (Plantoide), una unità volante (FlyBot) e una unità di servizio a bordo campo (AncillaryBot). Il sistema SMASH integrerà tecnologie ICT per il coordinamento dei vari moduli e per l'elaborazione e la gestione dei dati acquisiti mediante sensori ed attuatori di varia natura (es. sistemi di visione, sensori fotonici, …) nonché analisi chimico-fisiche eseguite/assistite direttamente a bordo dei veicoli/a bordo campo in real-time. Il progetto SMASH unisce le eccellenze della Ricerca e dell’Industria presenti in Toscana, nell’ottica di ideare nuovi sistemi robotici e sensoristici integrati che permettano di:

- gestire in sito le problematiche agronomiche delle colture in termini di monitoraggio e controllo analitico (es. analisi del terreno, del contenuto di minerali e composti organici nelle foglie e nei frutti, ecc.);

- di compiere operazioni per la gestione delle colture modulate sulla base del monitoraggio eseguito (es. somministrazione mirata di prodotti);

- di compiere operazioni elementari, tipo prelievo e raccolta di campioni, in modo mirato e georeferenziato, ad integrazione delle procedure analitiche tradizionali di laboratorio.

 

I dati raccolti dall’ecosistema robotico SMASH saranno trasmessi ad una piattaforma cloud e saranno elaborati con opportuni strumenti statistici e chemiometrici, nell’ottica di “tradurre” i dati (dati semplici o complessi, come numeri, spettri di assorbimento, spettri di emissione, analisi chimiche,…) in “informazioni” utili agli esperti per la gestione delle colture, nell’ottica di avere uno strumento di supporto alle decisioni.

La comunicazione delle “informazioni” agli utenti finali (end-users) sarà realizzata coi moderni strumenti Smart dell’ICT, al fine di rendere utilizzabile/fruibile l’ecosistema robotico e telematico, mediante semplici strumenti come lo smartphone e il tablet.

 

Scarica locandina

 
ultimo aggiornamento: 25-Ott-2018
Unifi Home Page

Inizio pagina